venerdì 11 agosto 2017

La mia top 10 dei tormentoni estivi degli anni '80

Come avevo promesso un anno fa, e come dissi all'epoca in cui feci La mia top 10 dei tormentoni estivi dagli anni '90 in poi, e prima di congedarmi dal blog, che andrà (lui e solo lui ahimè) per una settimana in vacanza, ecco la seconda parte della mia classifica, quella dedicata agli anni '80, che nonostante li ho vissuti per pochi anni, sono rimasti impressi nella memoria. D'altronde in quei tempi il fenomeno tormentone era probabilmente all'apice, dato che moltissimi di essi (sia italiani che stranieri), che non necessariamente erano canzoni fatte o prodotte per quello scopo, sono entrate indelebilmente nell'immaginario collettivo. Perciò non facile è stato, ma dopo un'attenta analisi e un bellissimo ripasso ecco finalmente La mia top 10 dei tormentoni estivi degli anni '80, in una classifica speciale assolutamente da non perdere, per ascoltare e ri-ascoltare la stagione, musicalmente parlando, più straordinaria di sempre.

10. Apriamo questa carrellata sui tormentoni estivi dei gloriosi anni '80 con un classicone italiano, Maracaibo: toni allegri e ritmo che spinge a ballare 
anche chi non dovrebbe mai farlo sono i punti di forza di questa canzone.

9. I capelli della bella Ivana fecero impazzire una nazione e il suo inglese
 la fece balzare in testa alle classifiche di mezzo mondo. Incredibilmente il mio primo concerto a cui ho assistito fu proprio un suo concerto.

8. Arrivano invece dalla Norvegia gli a-ha, autori del tormentone dell'86 Take On Me, che grazie allo stile squisitamente synth pop 
e ad un video molto particolare (al pari di quel fantasmagorico di Thriller di MJ) divenne anche uno dei maggiori classici in assoluto degli anni '80.

7. Tormentone praticamente immortale, tanto che non è insolito sentirlo ancora oggi, e che è stato anche tradotto in svariate lingue nel corso degli anni.

6. Non è questione generazionale o anagrafica, certi suoni e certe melodie hanno il potere farci viaggiare nel tempo
 indipendentemente da quello che dice la nostra carta d'identità. Non ci credete? Provate ad ascoltare i primi 30 secondi di questa canzone
 e vi sembrerà immediatamente di esser tornati indietro

5. Altro tormentone estivo made in Italy è Un'estate al mare, canzone in cui Battiato mise più di uno zampino. 
La voce di Giuni Russo poi vola alta come i gabbiani e se si chiudono gli occhi si riescono a sentire le onde del mare e il sole sulla pelle.

4. Non l'ho mai ballato ma mi sarebbe piaciuto, d'altronde non c'è una canzone che ricordi gli anni '80 come Lambada dei Kaoma, 
che nell'estate '89 ottennero la fama mondiale grazie a questa famosissima canzone. Infatti grazie ad un ritmo orecchiabile e ad una danza accattivante, 
la canzone raggiunse la vetta delle classifiche in undici diversi Paesi e la top ten in molti altri, 
diventando uno dei classici degli anni '80 e divenendo un must in ambito di ballo latino americano.

3. French touch ante litteram, testo poliglotta con tanto di intermezzo rap in francese, 
tastieroni in grande spolvero: il mix perfetto.

2. In quegli anni che ricordiamo sorridenti e rampanti doveva serpeggiare evidentemente una certa inquietudine. 
Tant'è che anche in questo inno alla spensieratezza si parla di catastrofi e "abbronzature atomiche".

1. Potevamo mica non vincere e mancare loro? chi sennò gli alfieri dell'elettropop italico degli anni '80
 che pubblicarono nel 1983 questo brano apparentemente spensierato (in realtà quasi apocalittico), 
che se la batte con la loro "L'estate sta finendo" per il titolo di Miglior Canzone Estiva di Sempre (per adesso lo è di questa classifica).

Spero vi sia piaciuta, ma prima di salutarvi e darvi appuntamento a lunedì 21 Agosto, ecco una lista di canzoni che solo per spazio e tempo non sono entrate in classifica, e in ordine di anno sono: Kobra: Donatella Rettore (1980)Franco Battiato: Centro di Gravità Permanente (1982)RAF: Self control (1984)Sandy Marton: People From Ibiza (1984)Tony Esposito: Kalimba De Luna (1984)Los Lobos: La bamba (1987)Boys (Summertime Love): Sabrina Salerno (1987) ed infine Eddy Grant: Gimme Hope Jo'Anna (1988).

18 commenti:

  1. Grande post, ma tu di che annata sei?

    Scelta ardua, ma nella tua selezione ci sono due brani veramente al top che valgono per tutte le stagioni: Enola Gay e Take on Me. Pezzi di storia musicale, a loro modo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dell'85, ma sono pezzi che ho sentito spessissimo negli anni successivi ;)
      Sì è vero ma sono legati soprattutto all'estate, almeno per me è stato così :)

      Elimina
  2. Direi che le hai messe tutte, almeno quelle davvero irrinunciabili.
    La lambada annunciava già gli anni '90 che sarebbero arrivati prepotenti di lì a un anno.
    Lu Colombo intramontabile (assieme a Dance all nite).
    I Righeira mitici, così come Tropicana.
    Aggiungerei giusto Club Tropicana (per restare in tema), La Isla Bonita, Tarzan Boys :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non era facile ricordarli tutti, solo dopo mi sono accorto che avrei dovuto menzionare anche altri, ma poi se l'avessi fatto non sarei più uscito dal tunnel degli anni '80 :D

      Elimina
    2. Ma dal tunnel degli anni '80 NON SI DEVE USCIRE!! XD

      Moz-

      Elimina
    3. Si lo so, ma io intendevo che una canzone tirava l'altra, e sarei rimasto anche 10 ore ad ascoltare, ma non potevo ;)

      Elimina
  3. Do' ragione a Riccardo, Take on me stona quasi in mezzo a nomi da bruciare col napalm e la cavalcata delle valchirie di sottofondo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammazza quanto sei pignolo :D
      Sì lo so che so pezzi intramontabili ma la classifica era sui tormentoni estivi, ed anche Take on me lo è ;)

      Elimina
    2. Più che pignolo so' un po' rompicog... ma a certi tormentoni davvero darei foco.. Despacito quest'anno ad esempio.. limortaccisua... ahahah

      Elimina
    3. Ma a quello anch'io gli darei fuoco :D

      Elimina
  4. Ma come si fa a non ricordarle? per essere sincera forse un paio mi sfuggono, ma trovo ancora attualissima e piacevolissima Enola Gay...
    Buone vacanze al post , forse il mio con virus , effetti collaterali vari non farà neppure quelle chissà..o salterà a vita...mai stupirsi...
    Buon agosto amico mio caro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon agosto anche a te, e grazie della visita ;)

      Elimina
  5. ...che post dal sapore ferragostiano...

    RispondiElimina
  6. Risposte
    1. Sì, anche se in verità con l'estate poco c'azzecca ;)

      Elimina
  7. Ottimi tormentoni Pietro, su tutte "L'estate sta finendo" e "Un'estate al mare"!😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ma il merito non è mio, è di chi ha prodotto queste meravigliose canzoni ;)

      Elimina